Esoneri

Ai sensi del D.P.R. 31 luglio 1996 n. 471 sono esonerati dalle attività di tirocinio gli studenti lavoratori assunti a tempo indeterminato nella scuola materna o primaria statale. Ciò vale anche per quanti sono assunti a tempo indeterminato per l’Insegnamento della Religione Cattolica nei medesimi ordini di scuola.
Nel Regolamento di Tirocinio tale esonero viene esteso agli studenti lavoratori assunti a tempo indeterminato nella scuola materna comunale.
Tutti gli studenti delle casistiche di cui sopra sono tenuti a produrre all’ufficio segreteria studenti la documentazione attestante la propria situazione professionale.


Esoneri parziali

Nel Regolamento di Tirocinio si prevede una riduzione del 50% delle ore di tirocinio per gli studenti lavoratori assunti a tempo indeterminato presso la scuola dell’infanzia o primaria privata parificata, che documentino la propria situazione professionale oltre che il riconoscimento di parificazione della scuola in cui prestano servizio. Questi concorderanno con il supervisore assegnato le modalità di attuazione della riduzione concessa.
Il semiesonero si riferisce al tirocinio previsto per la laurea nell’indirizzo coincidente con l’ordine di scuola dell’assunzione a tempo indeterminato.
Per usufruire del semiesonero gli studenti presenteranno apposita domanda, della quale è possibile scaricare il modello


Riconoscimento crediti orari

Il servizio svolto parallelamente alle attività di tirocinio e prestato nell’anno in corso in qualità di docenti supplenti nelle scuole primarie e dell’infanzia regolarmente documentato con certificato di servizio, viene riconosciuto come credito orario secondo le seguenti modalità:

per supplenze di almeno 45 giorni consecutivi nella stessa sezione/classe, con presentazione di documentazione relativa all’esperienza lavorativa (Progetto realizzato nella sezione/classe unitamente ad una Relazione sulla supplenza svolta) vengono attribuite ore 20;

per supplenze di almeno 90 giorni consecutivi nella stessa sezione/classe, con presentazione di documentazione relativa all’esperienza lavorativa (progetto realizzato nella sezione/classe unitamente ad una relazione sulla supplenza svolta) vengono attribuite ore 30;

per supplenze con accumulo di almeno 45 giorni complessivi (es: 15+15+15 gg.) con presentazione di documentazione relativa all’esperienza lavorativa (relazione sulla supplenza svolta) vengono attribuite ore 10;

per supplenze con accumulo di almeno 90 giorni complessivi con presentazione di documentazione relativa all’esperienza lavorativa (relazione sulla supplenza svolta) vengono attribuite ore 20.

Il riconoscimento del credito orario non potrà, comunque, superare, nei 4 anni del tirocinio, 120 ore, per il triennio 90 ore, per il biennio 60 ore e per l’annualità 30 ore secondo l’anno al quale si viene iscritti al momento dell’immatricolazione.

I crediti orari vengono riconosciuti per il tirocinio dell’ordine di scuola corrispondente a quello in cui è stato effettuato l’incarico come docente. I crediti orari vengono riconosciuti, in analogia con quanto stabilito per le supplenze e con le modalità sopra indicate, anche per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa riguardanti comunque attività di insegnamento nelle sezioni o classi, nell’ambito dell’orario scolastico e del P.O.F. della scuola. Per l’individuazione della tipologia di attività di insegnamento, la presentazione di copia del contratto di prestazione d’opera potrà essere integrata da certificazione del Dirigente Scolastico della scuola in cui si è svolta l’attività.

Il tirocinio diretto andrà comunque svolto in una sezione/classe diversa da quella di servizio.